Dal Giornale di Vicenza di domenica 13 maggio 2012: